VIRTUS PATIENTAE MUNITUS

Mi piace come sei,
come appari così distaccato alla gente con tuo sguardo inebriante da uomo riservato.
Quell’aria seriosa solo per chi non ti conosce.
Eh il danno è quello, conoscerti.
Troppo bene o troppo male.
Dipende, ma è anche detto che non si smette mai di conoscersi.
Chissà, se credi nei colpi di fulmini.
Periodi sui banchi passati ad osservarti in silenzio.
Per poi vedere a tratti il tuo io,
che mi hai mostrato solo quando sono venuta io.
Eh sì, venuta!
Proprio lì, su quel letto e quella famosa stanza.
Attimi di sconvolgente passione, calore ma soprattutto piacere.
Mai provato così tanto piacere,
Sincere urla di pura goduria…
Sensazioni volute da un po’,
non solo da me!
Adesso tutto si blocca però.
Tu sei così,
Capirti sì, sarà
dura, ma il destino forse mi aiuterà.
Aspettare è l’unica soluzione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...